mercoledì, marzo 01, 2006

I farmaci antidepressivi SSRI assunti durante la gravidanza possono causare problemi ai neonati

Lunedì 27 Febbraio 2006 - L’esposizione prenatale a certi antidepressivi sembra aumentare il rischio per il neonato di presentare sintomi da sospensione del farmaco ed alterazioni dell’attività respiratoria.

Uno studio retrospettivo pubblicato su The New England Journal of Medicine, che ha interessato 377 donne, ha mostrato che l’uso di farmaci antidepressivi SSRI ( inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina ) nelle donne in gravidanza aumenta del 600% il rischio di disturbi respiratori ( ipertensione polmonare persistente ) nei neonati.

I neonati affetti da ipertensione polmonare persistente hanno presentato una crescita anomala della muscolatura respiratoria.
A causa della gravità della condizione, il 10-20% dei neonati con ipertensione polmonare persistente muore.

Un secondo studio, pubblicato su Archives of Pediatrics & Adolescent Medicine, ha riportato che un terzo dei neonati, nati da madri che avevano assunto antidepressivi SSRI durante la gravidanza, ha presentato sintomi da sospensione ( pianto, tremori, disturbi gastrointestinali, sonno disturbato ) subito dopo il parto.

Xagena

Fonte: Xagenasalute

Etichette: , ,