lunedì, maggio 14, 2007

Mostra a Verona: psichiatria: un viaggio senza ritorno.


Dal 23 al 29 Maggio 2007, presso il Palazzo dell'Arsenale di Verona, avrà luogo la mostra "Psichiatria: un viaggio senza ritorno". La mostra è organizzata dal Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani Onlus, in collaborazione con il Tribunale per i Diritti del Malato e dell'Associazione Cittadinanzattiva, ed è patrocinata dalla Provincia e dal Comune di Verona.
Al suo interno, sono visibili inediti filmati storici ed interviste ad oltre 160 persone tra medici, avvocati, pedagogisti e testimonianze di persone che hanno subito abusi psichiatrici o hanno perso dei familiari a causa dei "trattamenti" psichiatrici.
Tutto ciò offre innumerevoli spunti di riflessione per legislatori, medici, sostenitori dei diritti umani e privati cittadini al fine di riportare la psichiatria entro i confini della legge, eliminandone gli abusi.
Replica del "Museo sugli abusi psichiatrici", inaugurato un anno fa a Los Angeles nella sede internazionale del Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani Internazionale, la mostra ha riscontrato un enorme successo ed una forte impressione su coloro che l'hanno visitata.
Di seguito citiamo alcuni degli innumerevoli commenti rilasciati da persone che l'hanno visitata nelle esposizioni già effettuate in Italia:
"E' stata un po' cruda come mostra, ma purtroppo se questa è la realtà, bisogna informare il più alto numero di persone su quello che è successo e su quello che succede tutti i giorni".
Agente di commercio
"La mostra rappresentata mi è piaciuta tantissimissimo! Ho visto insieme ai miei compagni i casi estremi della psicologia e della psichiatria che sottopone molte persone a cure che non sono altro che macchine per soldi; a queste persone che non sono malate basterebbe soltanto appoggio ed attenzione perché queste persone sanno dare tanto! Ho apprezzato molto perché non è come nelle mostre normali, t'insegna e lascia qualcosa. Ritengo la mostra molto esaustiva, credo però si possa diffondere in modo più capillare sul territorio poiché molte sono le lacune che esistono in relazione a questa pseudoscienza. Ho trovato le immagini abbastanza dure e crudeli, ma credo sia il canale migliore per poter comunicare ciò che la psichiatria rappresenta".
Studentessa di psicologia
"La mostra che abbiamo visto è stata molto interessante perché a noi ragazzi è ben difficile che una mostra piaccia! Invece questa fa capire molte cose e non annoia proprio per niente! Davvero bella! E poi affronta vere e proprie tematiche e problemi reali".
Lorenzo, studente
La mostra, che sarà aperta tutti i giorni dalle ore 9.00 alle 21.00, verrà inaugurata mercoledì 23 maggio alle ore 11.00.

Etichette: , ,