giovedì, novembre 29, 2007

"Manicomio nella testa" , incontro con Antonucci e Cestari

Caserta – Nell’ambito della manifestazione “Terre di Lavoro. Quadri sociali dell’esclusione”, in particolare per il ciclo “R-Esistenze, la fatica di vivere liberi” si terrà domani mattina, mercoledì 28 novembre, al Belvedere di San Leucio, presso l’Aula Magna della Jean Monnet, alle ore 10.00, l’incontro “Il manicomio nella testa” al quale parteciperanno Giorgio Antonucci, medico, già direttore del "Reparto Autogestito" dell'Istituto Lolli di Imola e Roberto Cestari, medico e presidente del Comitato italiano dei Cittadini per i Diritti Umani.
Con il ciclo “R-Esistenze”, l’assessorato alle Politiche del Lavoro, Cpi e formazione professionale retto da Enrico Milani intende dare voce a quel processo di liberazione culturale che negli ultimi trent’anni ha messo in discussione la visione che la società aveva delle persone con disabilità, una visione basata su una lettura distorta, abituata a negare un reale diritto al lavoro e a prendere in considerazione solo una condizione di incapacità e di malattia, producendo così risposte segreganti e caritative. I protagonisti degli incontri del ciclo R-esistenze sono persone che hanno vissuto sulla propria pelle l’esperienza di segregazione e istituzionalizzazione ma sono anche persone che hanno avuto la forza di denunciare gli orrori di queste istituzioni totali e ricostruire una vita di senso, attraverso l’impegno nel mondo dell’associazionismo e delle tutela dei diritti umani. Oggi nessuno negherebbe le loro capacità lavorative.

Fonte: casertanews