martedì, aprile 07, 2009

URGENTE : AIUTIAMO UNA BIMBA A RITORNARE DALLA SUA MAMMA A CASTELFRANCO EMILIA (MO)

SABATO 11 APRILE ORE 10.30
SAREMO A CASTELFRANCO EMILIA (MO)
PER MANIFESTARE
.........................come è stato per Basiglio ........................
Su Studio Aperto pochi giorni fa un servizio con l'avvocato Francesco Miraglia
ha denunciato l'ennesimo caso di sottrazione di bambini dai genitori.

Questa mamma è disperata ed ha bisogno di aiuto.

Lei sta andando tutti i giorni davanti al comune di Castelfranco
che si trova a 16 km da Modena direzione Bologna.

DOBBIAMO SOSTENERLA!!


Questa volta è accaduto a Castelfranco Emilia dove i Servizi Sociali locali hanno spinto il Tribunale dei Minorenni a togliere la potestà genitoriale alla mamma collocando la bambina in una struttura orfanotrofio di un’altra provincia.

La mamma disperata, da venerdì 3 aprile, è seduta davanti al Comune di Castelfranco in attesa che il Sindaco, che è anche l’Assessore alle politiche sociali, gli Assistenti Sociali e gli operatori riescano a farle capire per quale motivo.

Purtroppo, le ragioni sono sempre le stesse: arbitrarie valutazioni psicologiche, incapacità da parte dei servizi psicologici e sociali di valutare e gestire queste difficili situazioni. Abbiamo perciò deciso di avviare una raccolta firme su facebook http://apps.facebook.com/causes/264968 AIUTIAMO UNA BIMBA A RITORNARE DALLA SUA MAMMA) e di organizzare una manifestazione per aiutare questa mamma.

Sabato 11 aprile alle ore 10.30 partirà una marcia da Corso Martiri (Zona Ospedale) che si concluderà davanti al Comune di Castelfranco, faremo sentire la nostra voce, in rappresentanza di altre migliaia di genitori ai quali il Tribunale e i Servizi hanno rubato i propri figli. Occorre la massima partecipazione per sensibilizzare la popolazione e i politici affinché si occupino di un problema così rilevante fino ad oggi completamente ignorato.

Sindaco, assistenti sociali, psicologi e Tribunale dei Minorenni: giù le mani dalla mamma di Castelfranco - restituitele la figlia che le avete portato via